Vita da brand | Rossetti Brand Design
Sappiamo che dietro alle strategie dei brand, alla loro vita, ci sono esseri umani che inseguono sogni, fanno scommesse, fondano imprese, e che dei brand ne sanciscono la gloria o l’oblio.
Rossetti Brand Design, brand, edition, Italy, design
21525
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-21525,ajax_updown,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.1515500212,popup-menu-fade,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
  • Vita da brand
  • Vita da brand
  • Vita da brand
  • Vita da brand
  • Vita da brand
  • Vita da brand

Vita da brand

“…Non siamo guru con pretese verità assolute, non diamo lezioni su che cosa è bene fare o evitare. Non siamo visionari capaci di tracciare rotte luminose nell’imprevedibilità del futuro. Non siamo tecnici che forgiano materia per rotative voraci. Ovviamente, conosciamo ogni aspetto perché fra l’uno e l’altro esiste contiguità: non c’è direzione che non abbia una visione, non c’è uno scenario che poi non diventi progetto e (ci si augura) la sua realizzazione.
 
Siamo specialisti e il laboratorio è il nostro habitat. È qui che facciamo esperimenti non tanto per definire efficaci ricette standard quanto per generare risultati arricchiti il più possibile di senso specifico, utili per i brand e per i loro consumatori. Combiniamo immagini, parole, forme e segni provando ogni giorno nuove alchimie grazie a una certa abilità. Quest’ultima ha raggiunto una qualità che crediamo significativa, che trova in noi stessi i primi critici esigenti e che quindi ci vede poco inclini a rinunciarvi.
 
Sappiamo che dietro alle strategie dei brand, alla loro vita, ci sono esseri umani che inseguono sogni, fanno scommesse, fondano imprese, e che dei brand ne sanciscono la gloria o l’oblio. Ma soprattutto, ne fanno una visione personalissima a tal punto che giustificherebbe l’uso di una sola parola, vale a dire stile, ovvero un modo di essere che definisce una unicità nel firmamento di chi propone beni o servizi, e più che mai, nel caso in cui siano simili o quasi identici.
 
Quindi, prima ancora di massimi sistemi, di dati o di tendenze, le riflessioni che trovate in questa edizione sono su noi esseri umani che ci comportiamo come brand (e viceversa) a partire dall’esigenza primaria di chiamarci in qualche modo, di definire un’identità quantomeno esteriore e di apportare qualche ritocco quando gli anni avanzano…” da Vita da Brand
 

Author Paolo Rossetti
Photographer Luca Uliana e repertorio
Date

Novembre 2016